yogaskulpturheaderstor

La Yogaskulptur

L’essenza della Yogaskultur sono piastrelle con bassorilievo in grès, con o senza smalto. La visione e` di contribuire alla società principalmente con l’abbondanza estetica ad uso
di tutti. Le figure umane raffigurate eseguono esercizi di yoga “asanas”, e possono ricordare i geroglifici egiziani o i bassorilievi delle tegole sumeriche.

La novità sta nel esporre l’essenza dello yoga in una forma estetica classica occidentale.

I bassorilievi yoga sono modellati dalle fotografie di “Light on Yoga” di B.K.S.Iyenger e dalle mie percezioni delle diverse posizioni yoga. E`stata data grande importanza alla precisione
nel esposizione delle figure, e sono ideati anche per essere usati durante lezioni di yoga, per esempio nelle scuole, a vantaggio della serenità e l’apprendimento degli alunni.
E´provato che lo yoga contribuisce ad aumentare il benessere fisico e psichico di bambini e adulti.

Le sculture in grès possono essere esposte all’esterno e interno, per questo si adattano sia a case private ché a luoghi pubblici. Nelle abitazioni possono,specialmente se incorniciate, rappresentare la bellezza delle possibilita’ del corpo umano.

Il bassorilievo yoga può essere apprezzato sia da chi pratica yoga, sia da chi non lo fa. Negli ambienti pubblici,l’energia espressa dalla figura umana in posizione yoga, può raggiungere un vasto pubblico, che altrimenti non lo conoscerebbe, e che forse potrebbe iniziare a capire se stesso in modo più attento ed equilibrato. B.K.S.Iyenger ha detto che “lo yoga e’ un dono per l’umanità.”

L’esperienza ammirando i bassorilievi yoga varia in base al colore scelto. Senza smalto, in puro grès, la figura appare più nitida e leggibile, colorati sono più pittoreschi. Ci sono due misure,piccoli ca. 15×15 cm, e grande 30×30 cm composto da 4 piccoli piastrelle. La qualità delle piastrelle, create dal grès senza tempo, usando un linguaggio senza tempo, il fatto che possano essere toccate con mano, regala un buon equilibrio nella nostra società digitale e molto mutevole.

Il concetto l’ho formulato nel 2013. ”Un corpo umano in posizione yoga e`una scultura”. Con gratitudine,perche’ lo yoga mi ha guarito una spalla rigida e rovinata, e mi ha insegnato tantissimo riguardo al nesso tra corpo e mente, perciò fa perfettamente senso unire la scultura allo yoga.

Søren Koefoed